Insufficienza renale, in Italia 10mila nuovi casi all'Anno

di AB

Insufficienza  renale, in Italia 10mila nuovi casi all'Anno

Sono 10mila gli italiani che ogni anno scoprono di essere affetti da insufficienza renale, una patologia in grande espansione nella società occidentale. Secondo le ultime stime, solo in Italia circa 5 milioni di persone  soffrono di insufficienza renale cronica, mentre sono 50mila gli uomini e le donne costretti a convivere con la dialisi.

L'Insufficienza renale cronica è una patologia progressiva,  spesso silente che viene diagnosticata per caso tramite esami di routine o altre indagini che evidenziano un difetto funzionale dei reni.

La patologia non presenta sintomi evidenti ma spesso tende a far peggiorare l'Andamento di altre malattie, come i disturbi cardiovascolari e il diabete.

L'Insufficienza renale è generalmente asintomatica, tuttavia alcuni segnali possono presentarsi già nelle prime fasi della malattia. Fra questi, l'ipertensione arteriosa, gli edemi alle gambe e ai piedi causati dal ristagno si liquidi, l'astenia (stanchezza eccessiva), i crampi muscolari dovuti a squilibri elettrolitici, l'inappetenza, la nausea e il vomito e la dispnea (fatica nel respirare). Se non diagnosticata precocemente, la malattia può diventare invalidante in breve tempo e costringere chi ne è affetto a cambiare radicalmente le sue abitudini di vita.

Per questo motivo è fondamentale aumentare l'Attenzione alla prevenzione, alla diagnosi precoce  e alla cura nella fase iniziale della malattia, in modo tale da arrestare la progressione del disturbo e allontanare lo spettro della dialisi.