Come si misura la pressione arteriosa?

Oltre 15 milioni di ipertesi in Italia e solo 1 persona su 4 ha la pressione ben curata. Quando e perché preoccuparsi? Cosa fare?

di Redazione

Come misurare la pressione arteriosa

Gli ipertesi nel mondo sono circa 1 miliardo e mezzo e, nella maggior parte dei casi, l’ipertensione non dà disturbi inizialmente.

Spesso i sintomi si presentano solo dopo molti anni, quando l’ipertensione ha già provocato danni all’organismo”, precisa Prof. Rosario Cianci, Responsabile del Centro “Marcello Malpighi per la diagnosi e la cura dell’ipertensione arteriosa”, Azienda Policlinico Umberto I UOC di Nefrologia B, La Sapienza Università di Roma.

Come curare l’ipertensione?

Per mantenere la propria pressione con valori normali, è opportuno seguire 3 passi: condurre una vita sana, consultare il proprio medico e seguire la terapia indicata, tenere sotto controllo la pressione con misurazioni regolari.

“La cura dell’ipertensione - spiega Prof. Cianci - è basata prima di tutto su un corretto stile di vita che, tuttavia, può non essere sufficiente.

In questo caso è necessario consultare il medico che prescriverà una terapia farmacologica da seguire regolarmente.

Solo in alcuni rari casi infatti la terapia antipertensiva potrà essere sospesa e sempre a giudizio del medico”.

9 Consigli dello specialista dedicati a chi è iperteso

  1. Non sottovalutare il problema
  2. Misura periodicamente la pressione per verificare che sia sotto controllo
  3. Abituati a misurarla anche a casa e/o in farmacia
  4. Segui scrupolosamente le indicazioni del medico
  5. Adotta una dieta adeguata
  6. Fai regolare attività fisica
  7. Non fumare
  8. Prendi i farmaci tutti i giorni ed agli stessi orari
  9. Non sospendere mai la terapia

come si misura la pressione arteriosa

Ma la pressione può essere misurata in qualsiasi momento? Cosa posso o non posso fare prima di effettuare la misurazione a casa? A queste ed altre domande, risponde la guida su come misurare la pressione arteriosa pubblicata dalla Società Italiana Ipertensione Arteriosa – SIIA in occasione della Giornata Mondiale dell’Ipertenzione Arteriosa che ricore il 17 Maggio.

  • In condizioni di riposo da almeno 5 minuti
  • Senza aver fumato, bevuto alcool, caffè o te, mangiato pesantemente o fatto attività fisica
  • Senza parlare né muoversi, stando seduti con la schiena appoggiata e il braccio su un tavolo all’altezza del cuore
  • Effettuando ogni volta almeno 2 misurazioni consecutive, con un apparecchio validato
  • Utilizzando un bracciale di dimensioni adeguate al proprio braccio
  • In particolari popolazioni di pazienti quali donne in gravidanza, diabetici, anziani, obesi, ecc., si consiglia l’utilizzo di apparecchi specificatamente validati
  • È raccomandabile, durante la misurazione, ottenere informazioni sulla presenza o meno di possibili aritmie come la fibrillazione atriale (fattore di rischio per ictus) con apparecchi dotati di algoritmo validato per questa rilevazione

Raccomandazioni

  • Fare 2 misurazioni al mattino e 2 alla sera prima di assumere farmaci o mangiare
  • Annotare immediatamente dopo la misurazione data, ora e valori misurati
  • In caso di valori pressori troppo alti o troppo bassi o di rilevazione di una potenziale fibrillazione atriale riferirlo al proprio medico curante
  • Interpretare le misurazioni sempre sotto la guida del proprio medico curante

“Solo la misurazione regolare della pressione arteriosa permette di diagnosticare l’ipertensione e di verificare l’efficacia della terapia nella prevenzione delle complicanze cardiovascolari”.

Il 17 Maggio si celebra la Giornata Mondiale di Lotta all’Ipertensione sostenuta dalla SIIA - Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa. L'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I aderisce proponendo un convegno destinato agli operatori di settore e consulenze gratuite di prevenzione ai cittadini.