Salute della donna in primo piano

In occasione della 3° Giornata nazionale della salute della donna, dal 16 al 22 aprile porte aperte in tutta Italia in oltre 190 ospedali del network Bollini Rosa

di Regina Geloso

settimana salute della donna

In occasione della Giornata Nazionale della Salute della Donna che ricorre il 22 aprile, l'Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda)  ha promosso, con il patrocinio di 24 Società scientifiche, la terza edizione - appena conclusa - dell’(H)Open Week
L'evento, che ha coinvolto oltre 190 ospedali del Network Bollini Rosa in tutta Italia tra cui il Policlinico Umberto I, nasce con l’obiettivo di promuovere l’informazione ed i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili.

“L’(H)Open week offre alle donne la possibilità di pensare alla propria salute e a prendersene cura in modo più consapevole”, dichiara la Presidente di Onda Francesca Merzagora

Visite gratuite

Una settimana in cui sono stati offerti negli ospedali italiani a "misura di donna" oltre 4.000 visite gratuite ed esami strumentali nell’ambito di 15 aree specialistiche: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, geriatria, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza.
In particolare, negli ambulatori e Centri specialistici dedicati del Policlinico, sono state effettuate visite specialistiche nutrizionali, di Medicina della riproduzione, visite senologiche, visite per malattie metaboliche dell'osso, visite ginecologiche, visite oncologiche.

Incontri informativi

Oltre 500 gli incontri ed eventi informativi che si sono tenuti in tutta Italia. Tra questi  "L’Ostetrica: con la donna e per la donna nella prevenzione dei disordini alimentari, sostanze d’abuso (droga – alcol) e tutela dalla violenza di genere" che ha visto la partecipazione di  Prof. Mauro Ceccanti con un approfondimento sul Centro di Riferimento Alcologico della Regione Lazio (CRARL), di cui è il Responsabile. 
L'incontro, che è stato organizzato dalla Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica, si è svolto sabato 21 nell'Aula Ribotta del Ministero della Salute. Tra i temi trattati nell'arco della giornata: Prevenzione e stili di vita, incontro con le famiglie per l’allattamento: #allatTIAMO, Violenza di genere, L’Ostetrica/o stili di vita e prevenzione, Sperimentazione clinica di genere. 

"Nella Giornata della salute della donna voglio ricordare a tutte l'importanza di prendersi cura della propria salute"  così ha commentato la Giornata il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Questo è ormai "un importante appuntamento per attenzionare la salute al femminile in tutte le fasi della vita, e di anno in anno sono aumentate le adesioni e le iniziative su tutto il territorio nazionale" ha concluso.