Ottobre Rosa al Policlinico Umberto I di Roma

Il tumore al seno può essere sconfitto. La prevenzione è il modo migliore per combatterlo. Anche quest'anno Policlinico Umberto I aderisce ad "Ottobre Rosa"

di Redazione

Ottobre Rosa

Il tumore al seno è la neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile. È una patologia oncologica dovuta alla moltiplicazione incontrollata di un gruppo di cellule della ghiandola mammaria che si trasformano in cellule maligne con capacità di invadere il tessuto circostante e, nel tempo, anche altri organi del corpo.

Secondo l’ultimo report AIOM-AIRTUM "I numeri del cancro in Italia 2017", l’incidenza del tumore al seno è aumentata, ma diminuisce di anno in anno (-2,2%) la mortalità per questo male che rimane la prima causa di morte per tumore nelle donne: si stima che nel 2017 si ammalerano di tumore al seno circa 50mila donne e circa 500 uomini.

Complessivamente, emerge che 1 donna su 8 in Italia si ammala di tumore al seno nel corso della sua vita (il rischio cumulativo è una misura che esprime il numero di persone che è necessario seguire nell'intero corso della loro vita perché una di queste abbia una diagnosi). Per confronto, la proporzione nella popolazione maschile è di un uomo su 598. 

Prevenzione precoce

Nelle donne senza segni e/o sintomi di tumore mammario, una diagnosi precoce di carcinoma mammario in uno stadio iniziale di malattia, quando il trattamento può essere più efficace e molto elevata la possibilità di ottenere guarigioni, può essere ottenuta con una Rx-mammografia. Numerosi studi hanno dimostrato come lo screening mammografico possa ridurre la mortalità da carcinoma mammario e aumentare le opzioni terapeutiche: cure più efficaci e meno aggressive per la donna.
Tutto il percorso diagnostico-terapeutico è gratuito.

Ottobre Rosa, percordi di screening gratuiti

A chi è rivolto – A tutte le donne di età compresa tra i 45 e i 49 anni viene data la possibilità di prenotare, ad ottobre, una mammografia gratuita presso le Strutture Sanitarie o nella ASL di appartenenza.

Invece alle donne di età compresa tra i 50 e i 74 anni, la Regione Lazio offre tutto l’anno percorsi di prevenzione gratuiti del tumore al seno. Se non hai ancora partecipato contatta la tua ASL tramite i Numeri Verdi dedicati.

Come funziona - La Regione Lazio dedica una sezione del proprio portale per spiegare come funzioni il percorso di screening gratuito. Ecco le diverse fasi:

  1. Lettera di invito – Viene inviato un invito con un appuntamento prefissato presso il centro di screening della ASL di appartenenza per essere inserito/a nel percorso. L’appuntamento per effettuare il test di screening può essere modificato telefonando al numero verde indicato nella lettera.
  2. Appuntamento – Il/la paziente effettua il test di screening. Il risultato verrà comunicato per posta. Solo nell’eventualità che sia necessario ripetere il test o per effettuare ulteriori accertamenti verrà contattato telefonicamente.
  3. Approfondimento diagnostico - Nel caso in cui la mammografia risulti positiva, Il centro di screening si metterà in contatto telefonicamente con l'interessata/o per fissare nel giro di breve tempo un appuntamento per eseguire ulteriori accertamenti presso un centro specializzato (Centro di Screening di II livello) che consistono in: lastre aggiuntive, visita specialistica, ecografia.
  4. Percorso di cura - Nel caso in cui dagli accertamenti emergano patologie, il centro di screening di II livello garantisce l’assistenza al percorso di cura dove la persona verrà opportunamente assistita.
     

Ottobre Rosa al Policlinico

Referenti: Prof. Carlo Catalano - Dott.ssa Ballesio

Sede: Centro di Senologia - Radiologia Centrale, II piano

Contatti:  0649975486 - 0649975474

Orario per prenotazioni: Dal lunedì al giovedì dalle 09.00 alle 12.00

Orari screening: dal lunedì al giovedì, dalle 11.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.30