Proteggi i denti dei tuoi figli

Fin da piccolissimi la prevenzione è fondamentale per il corretto sviluppo non solo della dentizione permanente nell'adulto, ma di tutto il "sistema bocca" a livello morfologico e funzionale.

di Regina Geloso

odontoiatria pediatrica

L’Odontoiatria Pediatrica, che si occupa della salute della bocca dei bambini dalla nascita sino all'adolescenza, è una disciplina che nel corso degli ultimi anni è stata oggetto di sempre maggiore attenzione dal punto di vista didattico, scientifico e assistenziale. 
"L’odontoiatra pediatrico - spiega, infatti, Prof.ssa Antonella Polimeni Responsabile DAI Testa-Collo - deve considerare la continua metamorfosi della dentizione nel paziente in età evolutiva e deve conoscere esattamente le tecniche e il materiale da utilizzare nei diversi quadri clinici". 
Mantenere una dentizione decidua sana, anche e soprattutto grazie alla prevenzione, è la base imprescindibile per un corretto sviluppo morfologico e funzionale del "sistema bocca". È proprio all'interno di questo sistema che si sviluppano funzioni primarie quali masticazione, deglutizione, fonazione (articolazione dei suoni e del linguaggio).


"I denti da latte sono importantissimi per lo sviluppo della crescita  delle arcate dentali. Mantenere sani i denti da latte significa consentire ai denti permanenti di erompere correttamente nelle arcate dentali e  sviluppare in maniera fisiologica l'occlusione del bambino".

L'esperto consiglia, quindi, di seguire i bambini sin da piccolissimi e portarli a controlli periodici dal dentista pediatrico per verificare il corretto sviluppo, curare eventuali carie e correggere precocemente le eventuali alterazioni funzionali.
Prosegue a tal proposito Prof.ssa Polimeni: "La lesione cariosa e/o traumatica può essere responsabile di patologie ascessuali e della perdita precoce di spazio in arcata, influendo negativamente sulla formazione e sull’eruzione del corrispondente elemento permanente.  È necessario, pertanto, prevenire e curare tali evenienze, anche qualora si debba intervenire con trattamenti endodontici su elementi della serie decidua, affinché mantengano la propria integrità anatomica fino al completamento della permuta". 
In una intervistata di Luciano Onder per TG5 "Salute" la Prof.ssa Polimeni, approfondisce l'argomento.

I genitori quando devono portare i propri figli ad una prima visita di odontoiatria pediatrica?

"Sicuramente ai 3 anni, quando la dentatura decidua, i denti da latte, sono tutti in bocca e quando siamo in grado di identificare anche precocemente maleocclusioni". 

Cosa sono le malocclusioni?  Semplifica la dott.ssa Polimeni: 

"La bocca è come se fosse una scatola con una base ed un coperchio; questo coperchio deve chiudere bene la base della scatola. Se il coperchio chiude, ad esempio al contrario, si parla di morsi crociati che vanno corretti molto precocemente anche tra i 4 e i 5 anni".

Parola d'ordine, ancora una volta, è prevenzione ed inizia in realtà già dalla gravidanza:

"Le mamme non dovrebbero avere carie perché trasmettono i batteri di queste ultime al bambino. Bisogna pulire le arcate dentali del bambino ancor prima che crescano i denti da latte, con una garza umida; quando erompono i denti, la mamma deve iniziare a lavare i denti al bambino ed insegnargli la buona pratica dell'igiene dentale e come mantenere puliti i denti e la bocca. Si consiglia di utilizzare dentifrici con fluoro e sussidi che consentono di evitare che i batteri mangino lo smalto dei denti".