Alopecia areata

di Redazione

Le chiazze alopeciche possono interessare qualsiasi area corporea, ma più frequentemente il cuoio capelluto

L'alopecia areata è caratterizza dalla comparsa improvvisa di chiazze prive di peli, con accumulo di cheratina negli infundibuli dilatati dei follicoli piliferi, di forma circolare od ovalare, da 1 a 3 cm di diametro, che possono interessare tutto il cuoio capelluto o l’intero manto pilare.

Le chiazze alopeciche possono interessare qualsiasi area corporea, ma più frequentemente il cuoio capelluto, alle quali, a volte, si possono associare alterazioni ungueali.

Si tratta di una malattia a eziopatogenesi sconosciuta e decorso variabile; rappresenta circa il 2,5% della patologia dermatologica e insorge con maggior frequenza fra i 20 ed i 30 anni; la diagnosi è clinica.

Gli squilibri del sistema immunitario sembrano essere alla base della patologia; la terapia farmacologica attuale non garantisce una guarigione duratura.