Il rene, invisibile direttore d'orchestra del nostro corpo

di Redazione

Il Prof. Gaspare Elios Russo

Le Malattie Renali Croniche (MRC) non sono molto conosciute dalla popolazione, benché siano diffuse e in aumento: ne soffre 1 adulto su 10 - prevalentemente sopra i 60 anni - e possono colpire anche i bambini. Il Prof. Gaspare Elios Russo , Responsabile del DAI di Nefrologia-Urologia dell’Umberto I, Policlinico di Roma, le definisce “killer silenziosi” perché, agendo indisturbate e senza dare sintomi per anni, possono provocare gravi danni all’apparato circolatorio e alla salute dell’intero organismo. I reni, infatti, sono organi escretori dell’apparato urinario, con il compito di filtrare dal sangue i prodotti di scarto del metabolismo ed espellerli tramite l'urina: garantisce, così, la corretta omeostasi circolatoria.

Tra le cause principali, e fattori di rischio, delle Malattie Renali Croniche, il Prof. Russo evidenzia il diabete, l’ipertensione, l’obesità e l’anzianità, patologie che, non a caso, sono comuni alle malattie cardiovascolari e che possono provocare gravi lesioni agli organi fondamentali. La disfunzione del sistema renale può essere dovuta, inoltre, al danneggiamento delle unità filtranti dei reni, i glomeruli, da malattie ereditarie e da patologie sistemiche e autoimmuni, che determinano le disfunzioni più conosciute, come infezioni alle vie urinarie e calcolosi renale.

Il corretto funzionamento del nostro organismo e il mantenimento dell’equilibrio della circolazione sanguigna è, infatti, responsabilità della reciproca interazione tra il sistema cardiaco e quello renale (si veda Sindrome Cardiorenale).

Da questa consapevolezza nasce l’esigenza della prevenzione e del monitoraggio regolare dei fattori critici, ed è soprattutto al controllo dell’integrità e dell’interazione dei due organi vitali - cuore e reni - che i nefrologi invitano la popolazione e i sempre più diffusi soggetti a rischio: è necessario prestare attenzione ai campanelli d’allarme per scoprire, diagnosticare precocemente e curare le eventuali lesioni/disfunzioni renali. Il test delle urine è la prima e più semplice analisi, necessaria per correggere le cattive abitudini, per adottare, sotto consiglio del medico, uno stile di vita sano ed equilibrato e per prevenire complicazioni: piccole accortezze che consentono al paziente di diagnosticare precocemente eventuali MRC ed evitare gravi problemi o terapie invasive, come il ricorso a dialisi o trapianto renale.